Home | Ricette | Del territorio | Bambini! C’è il bensone da tuffare nel latte

Bambini! C’è il bensone da tuffare nel latte

Il belsòn, come si chiamava in dialetto modenese, ha ottocento anni o giù di lì portati benissimo. Una ricetta antica che ci arriva praticamente immutata, tutt’al più con qualche piccola variazione da adottare oppure no, secondo il gusto.

Una volta si preparava col miele, adesso molti preferiscono lo zucchero; una tempo si ricopriva di mandorle tritate, come ho fatto io, ma al forno o in pasticceria lo troverete ricoperto con la granella di zucchero.

Ideale per i bambini perché è semplice e sano, il bensone solitamente è di forma ovale, ma la mia ricetta tradizionale lo prevede cotto in teglia o nello stampo per plum cake. Si può farcire con marmellata o cioccolato oppure gustare “nature” inzuppato nel latte!

Regola numero uno: facciamo come ci pare, il risultato non cambia; il bensone è ottimo soprattutto a colazione!

Fetta-bensone-2

Ingredienti:

400 grammi di farina 00
125 grammi di zucchero semolato
100 grammi di burro
50 grammi di mandorle
15 grammi di bicarbonato di soda
15 grammi di cremor tartaro
3 uova intere
la buccia grattugiata di un limone non trattato
1/2 bicchiere di latte intero
burro per la lo stampo

Preparazione:

Imburrare una teglia del diametro di circa 24 cm. o se preferite uno stampo da plum cake. Mettere sulla spianatoia la farina, unire lo zucchero e la scorza grattugiata del limone.

Mescolare gli ingredienti, unire le uova (aprirne sempre una volta in una ciotola per verificarne la freschezza e l’integrità) , il burro a pezzetti e impastare con il latte intiepidito in cui sono stati sciolti il bicarbonato e il cremor tartaro. Occhio! Il mix di questi ultimi tre ingredienti si gonfierà parecchio, diventando un candido “blob“, quindi meglio eseguire l’operazione in una terrina abbastanza capiente.

Lavorare energicamente la pasta per circa una decina di minuti. Nulla vieta di mettere tutto in una ciotola e usare il mixer…  Disporre la pasta nella teglia.

Nel frattempo scottare le mandorle in acqua bollente, tritarle finemente unendo qualche pizzico di zucchero e distribuirle sulla superficie del dolce.

Mettere in forno ventilato già caldo a 180° per circa 40′ circa. Se usate lo stampo di un plum cake e cuocete nel forno ventilato, il consiglio è di spegnere la ventola superiore a metà cottura, inserendo solo la ventola della parte inferiore.

A cottura ultimata togliere la torta dalla teglia e lasciarla riposare una decina di minuti prima di servirla.

Bensone intero

Guarda anche

Tortellini in brodo

Tortellini in brodo di Modena

La vera ricetta dei tortellini di Modena! Un piatto famosissimo che ha reso celebre l’Emilia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 + sette =