Home | Bambini | Alimentazione | App green e alimenti tracciati

App green e alimenti tracciati

Dall’acqua alla tracciabilità del cibo, le applicazioni ‘green’ che semplificano la vita sono sempre diffuse.

App green che facilitano la vita
App green per una vita più sostenibile

Con un solo clic è possibile dal proprio smartphone, contribuire a rendere il mondo più sostenibile. Per esempio si possono tenere d’occhio le risorse idriche, investire in energie rinnovabili e tracciare la filiera di ogni alimento. Qualche esempio:  la app Calvert Water Investing, disponibile sia per Android e Apple iOS, fornisce notizie e aggiornamenti sulla situazione idrica mondiale, coinvolgendo e attivando relazioni tra investitori e consulenti finanziari in tema di acqua.
Basti pensare che le infrastrutture idriche, nei prossimi due decenni, richiederanno 22.000 miliardi dollari a livello globale di investimenti.

Sul fronte cibo sono diversi i siti con le relative app che promuovono l’alimentazione sostenibile. Farmigo dà la possibilità ai consumatori di comprare verdure ma anche pesce, uova, formaggi e latticini di produzione locale.

Attualmente sono 300 le aziende in 25 paesi. L’app made in Italy per comprare frutta e verdura a km zero si chiama ‘L’orto in tasca‘ ed è disponibile sia per iOS che per Android. Grazie all’applicazione è possibile rintracciare velocemente le aziende agricole più vicine.

Il km zero oltre all’economia locale (in Italia sono circa 170mila le aziende agricole che fanno vendita diretta), fa bene anche all’ambiente. Solo acquistando prodotti locali e di stagione, facendo attenzione agli imballaggi, una famiglia può risparmiare fino a 1000 chili di Co2 l’anno.

Sono diverse le app che aiutano a fare la spesa in modo intelligente. L’app HarvestMark Food Traceability, ad esempio aiuta i consumatori a risalire alle origini degli alimenti inserendo semplicemente il codice.

Con ‘Non Gmo project‘ invece è possibile avere un elenco sempre aggiornato di prodotti e aziende che non utilizzano organismi geneticamente modificati.

C’è ‘Personal food additives‘, l’app disponibile anche in italiano, che smaschera gli additivi nascosti nei prodotti.

Queste applicazioni dovrebbero favorire in consumo alimentare e delle risorse energetiche in genere più consapevole quindi più sano.

Guarda anche

Ristorante Paddock a Pozza di Maranello

Ristorante Paddock a Pozza di Maranello, area bambini attrezzata, servizio animazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − tre =