Home | Ricette | Del territorio | Molino Ariani, una tradizione lunga 135 anni

Molino Ariani, una tradizione lunga 135 anni

Molino Ariani farine speciali

A San Felice sul Panaro, un paese in provincia di Modena c’è l’Antico Molino Ariani, azienda a conduzione familiare produttrice di farine da ben 135 anni.

Situato al centro di una tipica zona di produzione dei più pregiati grani teneri nazionali, la bassa modenese, il Molino Ariani lavora soprattutto i migliori grani emiliani, famosi per l’alto contenuto proteico.

Dopo una lenta macinazione che evita il danneggiamento del glutine, l’azienda ottiene farine di qualità superiore adatte ad ogni tipo di preparazione, per realizzare prodotti dal gusto ricco e fragrante.

Non solo! Per il confezionamento, realizzato a mano, Molino Ariani utilizza un tipo di carta che permette alla farina di respirare e mantenere la stagionatura naturale.

Colpito nel 2012 dal terremotofoto-vintage-molino-ariani che ha causato serie lesioni alle strutture portanti del silo in cemento armato, “cuore del molino”, il Molino Ariani ha immediatamente iniziato  la ricostruzione, lanciato verso il futuro con nuove coraggiose sfide.

L’utilizzo delle più moderne tecnologie ha consentito di diversificare la produzione inserendo prodotti di nicchia, destinati a professionisti, ristoratori, laboratori e tutti gli appassionati in cerca di prodotti di altissima qualità.

Molino Ariani  ha ottenuto da I.C.E.A., Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale, l’autorizzazione per la produzione di farine ottenute dalla macinazione di grani da Agricoltura Biologica e infatti produce anche una linea di farine biologiche per pizza, sfoglia, pasta frolla e integrale.

Un passato glorioso da cui si scorge un futuro ancora più entusiasmante.

Sul loro sito potrete inoltre trovare tante ricette
Visita il sito del Molino Ariani

 

 

TUTTE LE NOSTRE RICETTE CON LA FARINA 

 

Guarda anche

Tortellini in brodo

Tortellini in brodo di Modena

La vera ricetta dei tortellini di Modena! Un piatto famosissimo che ha reso celebre l’Emilia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + 10 =