Home | Consigli utili | Come cucinare dolci più sani e naturali

Come cucinare dolci più sani e naturali

Oggi l’invito è di preparare dolci salutari adatti a tutta la famiglia che forniscano l’energia vitale necessaria ad affrontare una giornata di studio, di gioco e/o di lavoro e che siano al contempo buoni per gratificare il gusto.

Come primo passo, utilizzeremo dolcificanti naturali, con indice glicemico basso, adatti da aggiungere agli ingredienti dei dolci preparati in casa e adatti per zuccherare yogurt, marmellate, te e caffè (se necessario).

In questo modo ridurremo il più possibile l’utilizzo dello zucchero bianco raffinato, e se possibile anche quello dello zucchero grezzo di canna che è comunque un prodotto di derivazione industriale e raffinato. I passaggi necessari alla raffinazione infatti, rendono lo zucchero un alimento povero di minerali, vitamine, proteine, tutte quelle sostanze preziose che erano presenti nel prodotto allo stato naturale.

Dunque, lo zucchero raffinato è un alimento vuoto dal punto di vista nutrizionale, eccessivamente calorico, che mina la salute dei bambini e degli adulti, se utilizzato abitualmente.

Per essere digerito richiede un enorme dispendio di vitamine del gruppo B e di diversi minerali (come il calcio), impoverendone di conseguenza il nostro organismo. Data la velocità con cui raggiunge l’intestino ed entra in circolazione nel sangue, provoca una immediata risposta pancreatica con produzione di insulina che a sua volta riduce velocemente la glicemia con conseguente possibilità di crisi ipoglicemica. Il risultato di questo processo è una stimolazione del centro ipotalamico della fame che ci porta nuovamente a ricercare cibo… zuccherato.

Eppure abbiamo bisogno dell’energia che gli zuccheri restituiscono al nostro organismo, dunque, sostituiamolo, mangiando frutta, cereali di vario tipo, (senza eccedere), integrali o semi-integrali e per la preparazione delle torte, sostituiamolo con malto di cereali, succo d’agave, succo d’acero (un po’ più costoso), succo concentrato di mela, uvetta e frutta essicata, frutta fresca. Tutto biologico.

 

Prosegui nella lettura: Alternative allo zucchero in cucina

 

A cura di Maria Chiara Purcaro

Le informazioni qui riportate hanno solo un fine illustrativo: non costituiscono e non provengono né da prescrizione né da consiglio medico.

 

La rubrica Cucina e Nutrizione è curata da:

Cristiana Ricciulli, medico chirurgo, esercita in qualità di Nutrizionista. E’ docente nei corsi di Cucina e Nutrizione del Progetto Cucina della Salute

Maria Chiara Purcaro, educatrice perinatale, doula, conduttrice di gruppi a mediazione corporea. Fondatrice di Spazio Nascita, oggi Circolo Primo Respiro, è impegnata dal 1999 nel sostegno all’allattamento materno e nella promozione del divezzamento secondo natura. Responsabile del progetto Cucina della Salute in collaborazione con Scuola di Cucina Girasole, conduce i corsi divezzamento, cucina vegetariana per famiglie, bambini e ragazzi. Contatti: scuolacucinadellasalute@gmail.com 340.7692689

.

Guarda anche

Un buon caffè anche a casa!

Oggi si fa un gran parlare di caffé in cialda e in capsula, scopriamo insieme qualcosa di più su questi prodotti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =