Home | Ricette | Fuori regione e oltre | Capunet – un salto in Piemonte

Capunet – un salto in Piemonte

Oggi abbiamo “rubato” un piatto a una regione che confina a ovest con l’Emilia per un piccolissimo tratto di terra .
Il Piemonte ha una lunga tradizione gastronomica e certamente in una gara culinaria darebbe filo da torcere alle nostre cuoche!

Laura, nostra lettrice, ci ha inviato questa foto e la ricetta che pubblichiamo con grande piacere.
Il ripieno può essere fatto in molti modi diversi, noi la proponiamo con il macinato di manzo ma si può arricchire con prosciutto crudo o cotto, spek e si può utilizzare anche carne avanzata come l’arrosto o il bollito. Anzi la ricetta originale di cucina povera è nata proprio dall’esigenza di utilizzare carne avanzata.

Ingredienti
500 gr di macinato
5/6 foglie di verza
1 uovo intero
parmigiano grattugiato qb (circa due cucchiai/30 gr)
prezzemolo e sale qb

capunet

Mescolate tutti gli ingredienti  (escluse le foglie di verza!). sfogliate una verza lasciando intere le foglie esterne più belle, poi sbollentatele (due minuti in acqua bollente) poi fatele asciugare.
Componete gli involtini con il composto preparato in precedenza e fermateli con uno stuzzicadenti oppure dello spago.
Si possono cuocere in padella coperta a fuoco lento (20-30 min) con un filo d’olio o in forno 180° per circa 1 ora (dipende anche da quanto fate grandi le polpette), prima di infornarli irrorateli con un po’ di olio extravergine di oliva.

Guarda anche

Tortellini in brodo

Tortellini in brodo di Modena

La vera ricetta dei tortellini di Modena! Un piatto famosissimo che ha reso celebre l’Emilia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 2 =