Home | Bambini | Alimentazione | Ricetta degli struffoli

Ricetta degli struffoli

Ai più piccoli è obbligatorio lasciare la soddisfazione di spargere sulla montagnola di palline di pasta frolla i coloratissimi confettini…
Gli struffoli sono un tipico dolce di Natale e appartengono alla tradizione napoletana. Diffusi ormai in tutta Italia, non sono proprio velocissimi da realizzare. In compenso la ricetta è abbastanza semplice: fritti, friabili, sono dolcissimi perché decorati con miele, frutta candita e confettini, una vera leccornia soprattutto per i più piccoli!

Struffoli napoletani
Fritti e ricoperti di miele, canditi e confettini

INGREDIENTI

600 gr. di farina
4 uova intere più 1 tuorlo
2 cucchiai di zucchero semolato
80 gr. di burro, una volta si usava lo strutto, nel caso sono sufficienti 25 gr.
1 bicchierino di limoncello oppure di rum
la scorza grattugiata di 1/2 limone
un pizzico di sale
olio (o strutto) per friggere q.b.

DECORAZIONE

400 g di miele
confettini colorati q.b.
confetti cannellini (confettini all’aroma di cannella) q.b.
100 gr di arancia candita
100 g di cedro candito
50 g di zucca candita

Struffoli napoletani
Preparazione degli struffoli napoletani

PREPARAZIONE

Disporre la farina a fontana sul piano di lavoro, impastarla con uova, burro, zucchero, la scorza grattugiata di mezzo limone, un bicchierino di rum e un pizzico di sale. Ottenuto un impasto omogeneo e sodo, bisogna dargli la forma di una palla e farla riposare circa mezz’ora. Passato questo tempo lavorarla ancora brevemente e dividerla in palline grandi come arance, da cui ricavare, facendoli scorrere sul piano infarinato, tanti bastoncini spessi un dito. Tagliarli a tocchetti da disporre su carta forno infarinata.

Al momento di friggerli, scuoterli sul setaccio in modo da eliminare la farina in eccesso. Nel frattempo scaldare l’olio o lo strutto.

Friggerli pochi alla volta in abbondante olio bollente/strutto: prelevarli gonfi e dorati, non troppo dorati. Sgocciolarli con il mestolo ragno e depositateli ad asciugare su carta assorbente da cucina.

Far liquefare il miele a bagnomaria in una pentola abbastanza capiente, toglietela dal fuoco e unite gli struffoli fritti, rimescolando delicatamente fino a quando non si siano bene impregnati di miele. Versare quindi la metà circa dei confettini e della frutta candita tagliata a pezzettini e rimescolare di nuovo.

Chi vuole rispettare la tradizione può mettere su un piatto di portata, al centro, un barattolo di vetro vuoto, disponendo gli struffoli tutt’intorno per formare una ciambella. Poi, col miele ancora caldo, spargere i confettini e la frutta candita rimanenti sugli struffoli.

Quando il miele si sarà solidificato, togliete delicatamente il barattolo dal centro del piatto e servite gli struffoli.

C’è anche chi forma una specie di montagnola di palline, io, più semplicemente, li metto in una ciotola. Buon divertimento e… buon appetito!

Guarda anche

Ristorante Paddock a Pozza di Maranello

Ristorante Paddock a Pozza di Maranello, area bambini attrezzata, servizio animazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici + 4 =