Home | Bambini | Ricetta di castagnole

Ricetta di castagnole

Se i bambini sono abbastanza grandi e vanno già a scuola, fatevi pesare gli ingredienti sulla bilancia! Un ottimo esercizio per abituarsi ad usare pesi e misure e capire che la matematica è una disciplina tutt’altro che astratta!
Una ricetta di castagnole, delle tante in circolazione, che dà come risultato un prodotto molto friabile, leggero e irresistibile. Per un risultato ottimale seguire scrupolosamente la successione indicata per gli ingredienti, senza distrazioni! Troppo buone per mangiarle solo a Carnevale…

Castagnole zuccherate

INGREDIENTI
500 grammi di farina 00

150 grammi di zucchero
 semolato

2 uova grandi

la 
scorza grattugiata di un limone
 non trattato

75 grammi di farina di mandorle

6 grammi lievito per dolci

50 gr di latte intero

50 grammi di maraschino

2,5 grammi di sale

75 grammi di burro

olio di semi di mais per friggere

zucchero semolato o vanigliato per decorare a piacere

Castagnole impasto

PREPARAZIONE
Fondere dolcemente il burro in un pentolino e lasciarlo raffreddare.
Rompere le uova nella ciotola della planetaria, aggiungere lo zucchero e iniziare a montare con le fruste. Dopo circa una decina di minuti aggiungere la buccia grattugiata del limone, il sale, unire a filo il burro fuso  e continuo a montare per altri cinque minuti.

Setacciare la farina insieme al lievito, aggiungere metà della farina al composto, la farina di mandorle e avviare la macchina utilizzando la frusta piatta della frolla, alternando il latte, il liquore e il resto della farina.
Lavorare fino ad ottenere un impasto morbido; spolverare leggermente con un po’ di farina e formare un panetto.

Castagnole tocchetti
Coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigorifero per circa un’oretta.
Dare una leggera infarinata alla spianatoia e cominciare a formare dei cilindretti del diametro di 2,5 cm, come fossero gnocchi. Tagliare a tocchetti di 2 cm e arrotolare leggermente.

Castagnole mentre friggono in padella
Scaldare l’olio e fargli raggiungere i 175°, quindi iniziare a friggere rigirandole con una schiumarola. Quando sono dorate scolarle su un vassoio foderato con carta da cucina e rotolarle ancora calde nello zucchero semolato.
Meglio non farle raffreddare altrimenti non si attacca. Personalmente le trovo molto buone anche senza zucchero intorno, quindi… a voi la scelta!

Castagnole sulla carta fritti

 

Guarda anche

Tortellini in brodo

Tortellini in brodo di Modena

La vera ricetta dei tortellini di Modena! Un piatto famosissimo che ha reso celebre l’Emilia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 3 =